Crediti
Giunta e Consiglio

La Partecipanza è un Ente Morale dotato di un proprio Regolamento-Statuto che ne prevede gli organi amministrativi: l’Assemblea Generale dei Partecipanti, il Consiglio di Amministrazione, la Giunta Esecutiva e il Presidente (vedi statuto).

Ha sede nell’antico palazzo di origine seicentesca (storicamente chiamato Casa Nuova) di via Roma , situato nel centro storico del paese.

Gli attuali organi amministrativi, in carica da maggio 2015, sono:

Consiglio di Amministrazione
Reggiani Alberto - Presidente
Reggiani Valter - Vice Presidente
Vaccari Roberto
Apparuti Paolo
Ansaloni Chiara
Serafini Elisa
Melotti Ivan
Vaccari Giacomo
Zoboli Emiliano
Piccinini Roberto
Sighinolfi Luca
Piccinini Giovanna
Serafini Paolo
Piccinini Alessio
Melotti Vincenzo

Giunta Esecutiva
Reggiani Alberto - Presidente
Reggiani Valter
Ansaloni Chiara
Vaccari Roberto
Melotti Ivan

Segretario M.Cristina Filippini

Gli organi sono in carica dal 2015 al 2020

I compiti dell’Assemblea generale

L’Assemblea generale è composta da tutti i Partecipanti iscritti nella lista elettorale ultima approvata.
L’Assemblea generale è convocata dal Presidente, anche su richiesta del Consiglio:
a) per eleggere i componenti il Consiglio di Amministrazione;
b) per la revisione dello Statuto della Partecipanza;
c) per assumere decisioni in merito all’eventuale esclusione temporanea dal riparto di quote di terreno, definendone la loro estensione e ubicazione fatti salvi il rispetto dell’ambiente naturale, la destinazione agro silvo faunistica dei terreni, la conservazione e miglioramento delle proprietà in relazione ai progressi dell’agricoltura; la durata della eventuale esclusione non può superare i 40 anni e pertanto i terreni oggetto di esclusione saranno ripartibili nelle prime operazioni di riparto successive ai termini suddetti;
d) per autorizzare il Consiglio ad assumere impegni eccedenti il limite di cui all’art. 45 dello statuto;
e) per assumere decisioni in merito alla vendita di beni immobili di proprietà dell’Ente, nei limiti e per gli scopi disciplinati dagli articoli 42 e 45 dello statuto;
f) svolgere i referendum.

I compiti del Consiglio di Amministrazione

Il Consiglio di Amministrazione si occupa di indicare:
a) le linee di indirizzo politico amministrativo che la Giunta esecutiva deve osservare ed applicare nonché la verifica ed il controllo dell’operato della Giunta esecutiva;
b) stabilire gli obbiettivi di sviluppo e potenziamento dell’Ente, definendo anche le regole per la gestione delle risorse umane ritenute necessarie;
c) la sospensione, ove del caso, dei dipendenti;
d) gli acquisti, permute e rettifiche di confini;
e) le cessioni di crediti, costituzione di nuove ipoteche e di servitù passive; nel rispetto dei limiti di cui agli art.2 e 4 dello statuto;
f) la creazione di mutui e prestiti, costituzione ed affrancazione di rendite, o di censi, e gli impieghi di capitale;
g) le azioni da promuovere e da sostenere in giudizio, e le transazioni intorno ai diritti diproprietà e di servitù sugli investimenti fruttiferi le affrancazioni di rendite e censi passivi;
h) la decisione sui ricorsi presentati in merito alle ammissioni ed esclusioni dei Partecipanti dal godimento delle quote decidendo sui ricorsi presentati;
i) l’approvazione del Bilancio di previsione, delle sue variazioni e del rendiconto;
j) la nomina del revisore del conto, scelto fra professionisti esterni dotati di idonea preparazione e capacità, con modalità stabilite nei regolamenti e la nomina di tre revisori dei conti scelti fra i Partecipanti esterni al Consiglio e solo in caso di indisponibilità fra i Consiglieri;
k) l’imposizione dei contributi sociali e l’approvazione dei ruoli relativi;
l) le maggiori spese e lo storno di fondi da una categoria all’altra del bilancio;
m) l’approvazione dei piani di utilizzazione per il godimento dei beni collettivi;
n) eleggere fra i propri componenti il Presidente, la Giunta esecutiva e al suo interno il Vice- Presidente;
o) revocare il Presidente, tramite la presentazione di una mozione di sfiducia nei modi disciplinati dal Regolamento.
Il Consiglio ha competenza residuale rispetto agli altri organi della Partecipanza.

I compiti della Giunta Esecutiva

La Giunta esecutiva ha competenza in:
a) tutti gli atti di ordinaria amministrazione, deliberando su tutte le spese di gestione e dando attuazione ai deliberati consiliari;
b) i progetti dei bilanci preventivi ed i conti consuntivi da sottoporre all’approvazione del Consiglio di amministrazione;
c) la preparazione di tutte le operazioni di divisioni delle terre da assegnarsi in godimento;
d) la compilazione delle liste elettorali, della lista dei Partecipanti e del ruolo dei contribuenti;
e) riferisce annualmente al Consiglio di Amministrazione sull’andamento della gestione;
f) assumere ogni decisione in merito alla gestione delle risorse umane nel rispetto degli indirizzi formulati dal Consiglio.

I compiti del Presidente

Spetta al Presidente:
a) di convocare e presiedere l’Assemblea generale dei Partecipanti, il Consiglio di amministrazione e la Giunta esecutiva, di proporre le materie da trattarsi nelle adunanze;
b) di tenere e firmare le corrispondenze di ufficio e di ordinare i mandati di pagamento;
c) di eseguire le deliberazioni dell’Assemblea generale, del Consiglio di amministrazione e della Giunta esecutiva;
d) di stipulare i contratti deliberati in precedenza dalla Giunta esecutiva e dal Consiglio di amministrazione;
e) di controfirmare i mandati di pagamento e le reversali d’incasso, predisposte e controfirmate dal segretario amministrativo – contabile;
f) di rappresentare la Partecipanza in giudizio, sia attrice o convenuta;
g) di sovrintendere all’ufficio della Partecipanza;
h) di compiere gli altri atti che gli sono attribuiti dallo Statuto e dai Regolamenti.

In collaborazione con:
Level A conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0 Valid HTML 4.01! Valid CSS!
Fondazione Cassa di Risparmio di Modena