Crediti
Missione e regole

Stralcio tratto dallo Statuto della Partecipanza Agraria di Nonantola

Origine – Natura – Scopo e carattere della Partecipanza Agraria di Nonantola
Art. 1. – La Partecipanza Agraria di Nonantola è un Ente Morale istituito dalla legge 4 agosto 1894, n.397. Trae la sua origine antichissima dalla Charta del 1058 dell’Abate Gotescalco di Nonantola, e si compone dei discendenti di determinate famiglie Nonantolane (allegato A), viventi fra di loro in consorzio e che si dividono il godimento dei beni di proprietà della Partecipanza, con trasmissione del diritto per via mascolina, nel rispetto delle norme e delle regole di seguito riportate. La Partecipanza ha personalità giuridica e capacità statutaria e regolamentare e potere impositivo.
Art. 2. – La Partecipanza deve: a) provvedere, curare e vigilare alla graduale trasformazione delle terre coltivate a colture intensive e razionali, o promuovendo ed attivando iniziative di recupero ambientale e faunistico, nel rispetto dell’art.55 del presente Statuto, e che accrescano il valore complessivo del patrimonio dell’Ente. b) provvedere all’amministrazione e godimento dei beni dell’ente ed alla tutela dei diritti dei Partecipanti per quanto si riferisce al loro esercizio; c) provvedere alla conservazione e valorizzazione dei beni storici e culturali; d) approvare, salvaguardando gli interessi dell’ente e dei singoli, i progetti che questi ultimi presentano per migliorare le trasformazioni fondiarie.

SCARICA LO STATUTO

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

In collaborazione con:
Level A conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0 Valid HTML 4.01! Valid CSS!
Fondazione Cassa di Risparmio di Modena